Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies. Maggiori informazioni

Ok

Giampaolo Sodano

Mastro Oleario

Fabrizia Cusani

Blendmaster

Gabriele Cusani Sodano

Marketing Manager

CusaniSodano

CusaniSodano sono L’Olivaia, l'azienda agricola, dove c’è l’oliveto, e Tuscus, il frantoio artigiano dove si fa l’olio. Fabrizia Cusani e Giampaolo Sodano – lei architetto e urbanista, professore di Urbanistica all’Università La Sapienza di Roma, lui giornalista, già direttore di Raidue e Deputato al Parlamento – hanno scelto di diventare artigiani dell’olio di qualità con una grande passione e determinazione dopo una vita di lavoro nella comunicazione e nella cultura. Nel 1992 hanno iniziato a piantare alberi: oggi l’azienda è un bosco di olivi rallegrato dai colori e profumi delle rose. Nel 1999 hanno rilevato un vecchio frantoio, fondato nel 1947, che hanno ristrutturato rendendolo moderno ed efficiente per completare la filiera e garantire la qualità dei loro prodotti.
 

Chi è TUSCUS?

Chi è Tuscus? È il nome di un vicus romano dove abitavano gli Etruschi che portavano a Roma i prodotti della loro terra. Ancora oggi, nel parco archeologico, è visibile un tratto pavimentato di questa importante strada romana. Gli Etruschi, come accade ancora oggi, erano in prevalenza agricoltori in un territorio vocato sia per gli orti che per il bestiame, per il vino e per l’olio e avevano la consuetudine di portare i loro prodotti a Roma, cosi come facciamo noi oggi che portiamo i nostri oli nella Capitale.
 

L’Olivaia

L’Olivaia è un’azienda a monocoltura olivicola certificata Biologica e Tuscia DOP. Si stende sui colli della Tuscia, tra l’anfiteatro romano di Sutri e l’antica via Francigena, al centro di quattro laghi vulcanici che determinano condizioni pedoclimatiche ottimali per lo sviluppo dell’olivo. L’ oliveto si stende su oltre 18 Ha con circa 7.000 piante di olivo ed è organizzato per campi e per cultivar in modo da permettere la raccolta differenziata delle cultivar di Leccino, Frantoio, Maurino e delle autoctone Caninese e Bolzone, seguendone la diversa maturazione. I cespugli di rose, piantati ad ogni inizio di filare, restituiscono colore e profumi ai campi e segnalano le diverse cultivar.

Frantoio Tuscus

Sulla antica Via Cassia che attraversa la terra degli Etruschi, a soli 68 Km da Roma e a 18 Km da Viterbo, la città dei Papi e sotto le mura medievali della città di Vetralla si aprono le porte blu del frantoio Tuscus, dove le olive vengono trasformate in olio extra vergine. Un mix di tecnologia e di know how professionale, di strumenti e modalità di lavorazione che garantiscono, oltre alla qualità del prodotto, il rispetto delle leggi comunitarie e soprattutto tutelano il consumatore. Frantoio Tuscus è un frantoio artigiano dove si producono oli extravergini tipici per valorizzare la biodiversità delle varietà di olive della nostra terra di Tuscia e si creano, con l’arte del blend, oli eccellenti per il gusto dei consumatori del mondo.

  • SCARICA IL NOSTRO E-BOOK
     


     
     

    Il Codice Etico

    Perché per noi di Frantoio Tuscus l’etica è intrinseca al prodotto ed ai suoi processi. Onestà, trasparenza, innovazione, responsabilità sociale e ambientale sono i valori in cui Frantoio Tuscus si identifica.

    Questa identità si è andata rafforzando negli anni divenendo una delle risorse Fondamentali dell’azienda. Oggi, lo sviluppo dell’azienda e la complessità del mercato in cui opera, rendono necessario definire con chiarezza l’insieme dei valori in cui Frantoio Tuscus si riconosce partendo dal rigoroso rispetto dei diritti umani, dei diritti dei consumatori ed in particolare dei bambini, delle condizioni di sicurezza dei lavoratori e dell’impatto ambientale ben oltre quanto prescritto da leggi e regolamenti.

    ​​​​​​​Strumento fondamentale per la divulgazione dei principi aziendali è il Codice Etico.
    ​​​​​​​